Skip to main content

Convegno "Le nuove frontiere della stabilizzazione a calce dei terreni - da rifiuto a risorsa" (Catania, 31 maggio 2024)

L’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) e l’Ente Scuola Edile di Catania (ESEC) hanno ospitato il Convegno “Le nuove frontiere della stabilizzazione a calce dei terreni- da rifiuto a risorsa”, lo scorso 31 maggio presso la sede di ESEC Catania.

Dalla collaborazione tra l’Associazione dell’Industria Italiana della Calce e delle Malte (CAMA), ANCE Sicilia, Bomag Italia srl, Trio srl e Consorzio L&R –Laboratori Riuniti è nata l’idea di dar vita ad un convegno incentrato sull’importante tema della stabilizzazione a calce dei terreni.

L’obiettivo è stato quello di presentare un’analisi dello stato dell’arte nel campo delle infrastrutture, passando attraverso una presentazione dei primi risultati dell’attività di ricerca sulla stabilizzazione delle ceneri dell’Etna.

Nel corso del convegno è stata inoltre mostrata una valutazione sulla riduzione delle emissioni di CO2 nel passare da opere in terra con materiali tradizionali provenienti da cava all’utilizzo di quelli di risulta dalle attività di cantiere stabilizzate a calce.

Tra i partecipanti alla tavola rotonda, presieduta dal dott. Leone La Ferla, l’ing. Donato Ludovici (direttore di Ingegneria delle Costruzioni di Italferr), l’ing. Luca Bernardini (direttore tecnico ANAS) e alcuni rappresentanti delle istituzioni locali, regionali e nazionali, tra cui l’On. Giuseppe Carta, Presidente della Commissione Ambiente e Territorio della Regione Siciliana.

Il convegno è stato patrocinato dalla Regione Siciliana (Assessorato Regionale Acqua e Rifiuti), dall’Ordine Nazionale dei Geologi (ONG) e dall’ALGI (Associazione Laboratori Geotecnici Italiani).

Guarda ora la registrazione del Convegno e scarica le presentazioni PPT cliccando qui.

Soci CA.MA.

Fassa-Bortolo
Grigolin. Evoluzioni costruttive
Leone La Ferla
Fornaci Zulian
Italcalce
Unicalce